CIRCOLARE N.163 – Restituzione tablet ricevuti dagli alunni con contratto di comodato d’uso gratuito per lo svolgimento della didattica adistanza nel periodo di emergenza epidemiologica – COVID-19

181
image_pdfimage_print

Si informano le famiglie che, nei giorni  21-22-23-24-25-26 GIUGNO 2021 dalle ore 10.30 alle ore 12.30  dovranno essere restituiti gli strumenti informatici assegnati in comodato d’uso per la didattica a distanza.

I tablet dovranno essere restituiti nelle confezioni originali, completi del caricabatteria e custodia  e             perfettamentecarichi, in quanto verrà effettuato il controllo di buon funzionamento.

All’atto della consegna dovrà essere apposta una firma di consegna in un apposito elenco, gli stessi  dovranno essere consegnatialle assistenti amministrative Iannò Graziellao  o Sorlete Caterina.

Al fine di contrastare e contenere la diffusione del virus Covid 19 negli ambienti scolastici, si richiede cortesemente aiSig.ri genitori il rispetto delle seguenti prescrizioni:

  • divieto di entrare nell’edificio scolastico in presenza di febbre (oltre 5°c) o di altri sintomi influenzali;
  • indossare i dispositivi di protezione;
  • mantenere sempre la distanza di sicurezza interpersonale di 1 metro;
  • attenersi alle zone di rispetto indicate dal personale collaboratore scolastico;
  • evitare abbracci e strette di

 

Il genitore verrà accolto dal personale scolastico all’ingresso e gli verrà indicato dove dovrà firmare. Qualora si dovesse verificare la presenza contemporanea di più persone, dovrà attendere il proprio turno a distanza di sicurezza di un metro dagli altri genitori e dal personale scolastico.

Si ricorda che, come da contratto, in caso di rottura, il beneficiario si obbliga a rimborsare alla istituzione scolastica il costo della riparazione del bene ovvero, ove lo stesso non fosse riparabile, il costo della sostituzione del bene con altro di pari caratteristiche o di caratteristiche superiori ove le pari caratteristiche non fossero più reperibili sul mercato. Incaso di sparizione, sottrazione o furto, il beneficiario si obbliga a rimborsare alla istituzione scolastica una somma parial costo della sostituzione del bene con altro di pari caratteristiche o di caratteristiche superiori ove le paricaratteristiche non fossero più reperibili sul mercato.

 

Il Dirigente Scolastico

Avv. Simona Sapone Firma autografasostituita a mezzo stampa ex art.3, c.2 D.Lgs 39/93

 

CIRCOLARE 163 (Scarica in formato pdf)

Allegati

In questo articolo
Skip to content