Riportiamo l’articolo di City now sul progetto etwining “Europe ABC’s Superfoods” della nostra scuola

270
image_pdfimage_print

SUPERFOOD 1516di Anna Biasi – I ragazzi dell’Istituto “Radice –Alighieri” di Catona di Reggio Calabria dal 2007 fanno parte della famiglia eTwinning, un progetto comunitario che prevede la realizzazione di diversi gemellaggi tra le scuole della Comunità Europea. In particolare, il progetto intitolato “Europe ABC’s Superfoods” ha come tematica, i supercibi e come prodotto finale la creazione di un abbecedario di ricette proposte e cucinate dagli eTwinners dei 7 Paesi Europei partecipanti.

Gli alunni delle classi 3C e 3F guidati dalla professoressa Modesta Canale hanno organizzato una giornata dedicata ai supercibi, che è bene consumare per un’alimentazione sana, coinvolgendo tutte le terze classi parallele per renderli partecipi dell’attività progettuale e per far vivere loro l’esperienza della comunità eTwinning.

Il principio su cui si fonda il progetto è: “Fa che il cibo sia la tua medicina e che la medicina sia il tuo cibo”, in inglese “Our Food should be our Medicine and our Medicine should be our Food” (Hippocrates 460 -370 B.C).

Ma cosa sono i superfood?

Per la maggior parte si tratta di frutta, bacche, spezie, e semi che contengono principi attivi particolarmente interessanti per la salute. La lista di questi alimenti straordinari è in continua evoluzione, in quanto, la scienza scopre ogni giorno nuovi principi antiossidanti e nutrienti dentro alcuni alimenti.

I superfood sono, infatti, in grado di contrastare l’invecchiamento cellulare, alcuni possiedono proprietà antitumorali ed altri ancora prevengono malattie cardiovascolari e aiutano con i problemi della pressione arteriosa.

Questi effetti benefici sono ottenuti grazie alla presenza di antiossidanti, principi nutritivi e minerali di cui sono ricchi i superfood, che aiutano senza dubbio a vivere una vita più sana ed equilibrata. La dirigente dell’Istituto, l’Avv. Simona Sapone ha espresso il suo parere positivo riguardo all’iniziativa: “La valenza del progetto consiste non solo nel fare conoscere la nostra realtà anche al di fuori dell’ambito strettamente territoriale, superando i confini della nostra Nazione, ma anche l’idea della restituzione dei risultati con un momento di condivisione: il cibo consente la convivialità e sono stati realizzate diverse ricette non solo nazionali, ma comunitarie e lo scambio è avvenuto in una giornata conclusiva sostanzialmente di festa, coinvolgendo gli altri nostri alunni, affinché si potessero stimolare anche alla partecipazione per il prossimo anno”.

Grande partecipazione da parte di alunni ed insegnanti che vivono in un clima festoso la comunità eTwinnig. Le ricette realizzate sono stati dei dolci della Repubblica Ceca, un’insalata della Turchia, una torta a base di cioccolato fondente dalla Francia e tanto altro. Tutti indossano delle spillette come segno di riconoscimento, inviato proprio dall’agenzia eTwinning che le fornisce a quelle scuole premiate con il certificato di qualità.

Rappresentativa anche la presenza dello Chef Pensabene che ha preparato un risotto allo zafferano con agrumi e gamberetti, seguendo il filo conduttore dell’uso di ingredienti – supercibi.

In questo articolo
Skip to content