Gli alunni dell’IC Radice – Alighieri di Catona protagonisti dei progetti eTwinning

401
image_pdfimage_print

L’attuale situazione dovuta al Covid 19, non ha smorzato l’entusiasmo degli studenti dell’Istituto Comprensivo “Radice – Alighieri” di Catona. L’istituto guidato dalla Dirigente, Simona Sapone, si è confermata per il secondo biennio consecutivo “Scuola eTwinning” con certificazione ufficiale a cura della Commissione Europea. In questo contesto, i ragazzi sono stati gli assoluti protagonisti dei progetti, dimostrandosi motivati ​​e coinvolti a lavorare in INGLESE con altri etwinnwers europei. Guidati in questo percorso dalla Prof.ssa Canale, insieme a studenti francesi, spagnoli, ucraini e turchi, hanno dato vita al progetto ” From  Inspiration to action” . Il concetto di base e il messaggio che gli allievi reggini hanno lanciato è stato: agire a favore della salute rispetto alla pandemia (Covid 19) e dell’ambiente (inquinamento) e contro razzismo e bullismo. Dopo la conoscenza di ogni gruppo, attraverso la descrizione di se stessi e della città di provenienza, i ragazzi hanno affrontato le tematiche:  realizzando i lavori in due fasi : Inspiration cioè la documentazione, la ricerca delle informazioni , la lettura di brani, articoli on line, video che in una sorta di braistorming ha condotto alla fase successiva: Action, cioè delle azioni concrete per dare una soluzione o un aiuto ad ogni problematica , quindi ad  agire. Tutte le attività del progetto sono realizzate con file digitali, video e audio, e tramite app e programmi free.

Per il Covid 19 sono stati realizzati poster, illustrazioni, consigli in rima, video, testi sulla quarantena che, successivamente, sono stati  raccolti in un  libro digitale.

Nella tematica sul razzismo, ogni team ha studiato un personaggio famoso ( M. L. King. N. Mandela; R. Menchu, Obama, R. Parks) e ha creato un unico audio-discorso sulla falsariga di “I have a dream “.

Per quanto concerne il bullismo, dopo aver tratto ispirazione dalla visione di alcuni video e  scelto il motto “Be the Change”, gli alunni hanno registrato  un “paper ball” video, nel quale si lanciavano un messaggio scritto su un foglio di carta.

Infine analizzando l’inquinamento, è stato affrontato il grave problema causato dalle mascherine anticovid, proponendo dei rimedi sul loro corretto smaltimento e ripulendo la spiaggia di Catona.

Il progetto si è concluso con la condivisione dei contenuti ai genitori , ai docenti  e alla comunità educante tramite una videoconferenza sulla piattaforma Google MEET. Durante l’incontro,  la Prof.ssa Canale e gli allievi hanno descritto questa esperienza europea, riportando anche impressioni e considerazioni. Anche i genitori hanno espresso soddisfazione per il lodevole lavoro svolto e i risultati ottenuti.

” eTwinning è la strategia perfetta per abbattere i muri delle classi, condividere il lavoro e le idee, sviluppare abilità del 21 ° secolo e connettersi con altri studenti all’estero.” ha concluso la Prof.ssa Canale.

VIDEO

NO MORE BULLYING

 

VIDEO   Masks at the seaside

masks at the seasideKizoa Movie Maker

 

 

In questo articolo
Skip to content