CIRCOLARE N.93 – PEDICULOSI

392
image_pdfimage_print

Al semplice fine di prevenire l’insorgere del fenomeno della pediculosi, che facilmente può diffondersi in una comunità scolastica, considerato che la responsabilità principale della prevenzione e del trattamento della pediculosi è della famiglia, i genitori sono invitati a controllare periodicamente il capo dei propri figli, onde accertarsi della eventuale presenza di pidocchi o di loro uova (lendini). Qualora il controllo dovesse risultare positivo, i genitori , anche sulla base della Circolare del Ministero della Sanità n.4 del 13 marzo 1998 , sono invitati ad informare tempestivamente la scuola , affinché, in sinergia con il medico di base, si attivi una adeguata profilassi. Si ricorda inoltre che la suindicata Circolare ministeriale stabilisce che il bambino può essere riammesso a scuola il giorno dopo il primo trattamento antiparassitario, certificato dal Pediatra o medico curante o da autocertificazione del genitore. Tuttavia, in caso di recidiva per l’ammissione si renderà necessario il certificato medico rilasciato dal Pediatra o medico curante.

Il Dirigente Scolastico

Avv. Simona Sapone

Firma autografa sostituita a mezzo stampa ex art.3, c.2 D.Lgs 39

 

CIRCOLARE 93 (Scarica in formato pdf)

 

Allegati

In questo articolo
Skip to content